“Come è illecito togliere agli individui ciò che essi possono compiere con le forze e l’industria proprie per affidarlo alla comunità, così è ingiusto rimettere a una maggiore e più alta società quello che dalle minori e inferiori comunità si può fare. Ed è questo, insieme, un grave danno e uno sconvolgimento del retto ordine della società; perché, oggetto naturale di qualsiasi intervento della società stessa è quello di aiutare in maniera supplettiva le assemblee del corpo sociale, non già di distruggerle e di assorbirle…”

 

si propongono alcuni articoli che trattano il tema della sussidiarietà, qualcosa di più di aiutare il prossimo, principio a cui si ispira la Protezione Civile italiana; 

poco conosciuta è la prima tabella di confronto che con i numeri spiega il perche’ di alcune scelte.